fbpx

Chi dorme non piglia pesci?
Però diventa muscoloso!

Spendiamo circa un terzo della nostra vita dormendo, ma non è affatto tempo sprecato, anzi, è proprio durante il sonno che il corpo svolge alcune delle sue funzioni più importanti che hanno a che fare con muscoli, forza e dimagrimento.

Intanto, bisogna ricordare che il sonno si divide in 4 fasi che si susseguono varie volte durante la notte che si possono così riassumere:
Prima fase, non Rem è la fase più leggera e dura dai 5 ai 10 minuti;
Seconda fase, sonno leggero dura circa 15 minuti dove il nostro corpo si prepara per la fase tre;
Terza fase, sonno profondo, è una fase in cui il cervello ed il corpo consumano pochissima energia, sono per così dire “a risparmio energetico”;
Quarta fase, sonno profondo effettivo, il nostro corpo si ricarica.

Ma cosa succede al nostro organismo mentre dormiamo?
1) Abbassamento della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa con conseguente minor affaticamento del cuore.
2) Diminuzione della temperatura corporea di 0,5 – 1 grado.
3) Consolidamento delle nozioni apprese dalla memoria, prima a breve e poi a lungo termine.
4) Soprattutto, leggete bene, abbiamo la secrezione dell’ormone della crescita; il “mitico gh (growth hormone)” il quale entra in gioca nella sintesi proteica, nella regolazione del metabolismo favorendo soprattutto negli adulti la lipolisi ovvero il dimagrimento e nella produzione del collagene che rende la pelle elastica e rafforza i vasi sanguigni.

Durante la fase di sonno profondo (terza fase), inoltre, viene inibito il cortisolo l’ormone che il corpo produce in situazioni di stress o pericolo. Questo ormone se viene prodotto in modo eccessivo, ad esempio in situazioni di stress cronico, determina una riduzione progressiva della massa muscolare, perdita di massa ossea e aumento della ritenzione dei liquidi.

L’ormone detto “del sonno” è la melatonina che aiuta a regolarizzare il sonno – veglia.
È prodotta dall’organismo in risposta al buio, ad esempio, dalle ore 21.00 fino ad avere un picco alle 2.00, per poi scemare fino alle ore 6.00 del mattino quando iniziano ad alzarsi i livelli di cortisolo.
La melatonina svolge un’azione antiossidante, agisce contro i radicali liberi e contribuisce a potenziare il sistema immunitario.
Tra i tanti benefici che il sonno apporta, c’è ne uno che riguarda in particolare il sesso maschile, ovvero la produzione di testosterone. Una ricerca dell’università di Miami ha rilevato che dormire sotto le 6 ore porta ad un calo del 1,5% dei livelli di questo ormone.
Potremmo semplificare dicendo: meno sonno uguale meno testosterone, meno forza e allenamenti meno intensi e produttivi.
È dimostrato inoltre da altri studi che chi non dorme la notte ha molte più probabilità di rivolgere la propria attenzione al cibo, determinando così un conseguente sovrappeso.

Quelli elencati penso siano motivi sufficienti per affermare che si dovrebbe cercare di dormire tra le 6-8 ore per notte, anche se sono sempre più diffusi problemi relativi al sonno che portano poi a conseguenze sull’umore, sulla prestazione, sulla composizione corporea.

Provo a darvi perciò qualche consiglio che potrebbe migliorare questo complicato rapporto:
1) Svolgere nelle ore serali delle attività che vi distolgano dai pensieri quotidiani causa di stress.
2) Creare un ambiente che trasmetta rilassatezza e serenità, condizioni necessarie al successivo addormentamento, esempio: con luci, suoni e candele profumate.
3) Non utilizzare cellulari, computer, iPad e tenerli magari lontani dal letto.
4) Utilizzate integratori che contengano sostanze, meglio naturali di origine vegetale, griffonia complex, che aiutano il sistema nervoso a rilassarsi.

Quindi se non avete un appuntamento galante che merita o se non trasmettono le vostre serie tv preferite, correte a dormire!
Vi sveglierete più forti, più asciutti e più di buon umore!

Potrebbe interessarti anche:
Griffonia Complex 
Muscoli e Proteine

Open chat